L’ANGELO D’ARGENTO E IL BARDO

La fatina non si sentiva un angelo.L'unica cosa che per mesi era riuscita a sentire era il dolore lacerante di una pugnalata infertagli alle spalle,il sordo tonfo dei suoi sogni,lo scrichiolare dei frammenti del suo cuore sotto i piedi.Che quella fosse una guerra se ne era accorta molto dopo,quando già il nemico si era rivelato troppo vicino,quando ormai era irrimediabilmente tardi … Continua a leggere