LA MIA NOTTE


Le fiamme ardono sulla spiaggia ma è un fuoco che non scalda il tuo sangue,figlio dell'acqua e della parte più rettile di te.
Poggi i piedi nudi sulla sabbia fredda.Potresti seguire le orme lasciate da te in un'altra vita.Qualche battito di ali fa.
L'enorme luna pallida sfuma nel mare e quello delle sue onde che si infrangono è l'unico rumore che odi.
Il tuo sguardo si perde sulle fiamme.
Non ne hai più paura.Sai che le ferite non saranno che un'altra cicatrice che un giorno non farà più male guardare.
Hai le mani sporche di sangue,i capelli corvini e le vesti impastate di fango scuro.
Attraversare certi portali fa sempre male.
Cammini sul bagnoasciuga,là dove il mare muore e nasce la terra.
E' un tempo senza tempo,sai che potresti farlo per l'eternità.
Ti vesti del drappo nero che ti stringe l'anima mentre streghe e incubi danzano attorno al fuoco.
Non li guardi,ormai sai di poterne fare a meno.
Il tuo cuore è in una morsa fredda,hai smesso da tempo di cercarne il battito…
sai perfettamente che sotto al ghiaccio esso giace in fiamme,caldo e ancora vivo.
Il vento scompiglia i lunghi ricci,il fuoco si spegne e i suoi tizzoni marchiano la pelle.
Ora l'unica luce è la pallida e fredda luna.
Hai una candela nell'anima con la quale irradierai la luce nel  tuo regno più oscuro.
Non hai paura delle lacrime e del sangue.Non hai paura,punto.
Sai che per disinfettare l'anima serve sale e pazienza…
e cammini decisa verso l'acqua.
Più ti addentri nelle acque scure più le nere vesti si inzuppano e si fanno pesanti,i piedi sono come ancorati al fondale.La paura sa dove poterti trovare.
Stringi i denti,sai di non doverti fermare.
Finalmente sleghi il laccio,sciogli capelli e il patto fatto con i vampiri del tuo spirito.
Le ali scure si spiegano.
Ora puoi sorvolare l'oscurità che ti ha tagliato l'anima.
Cuci uno ad uno gli squarci.
Apri solo un varco da dove poter guardare sorgere il sole.
Senti le colombe bianche e le sirene cantare.
Sai che serve avere a portata di mano briciole di stelle e sorrisi per non morire.
Sai che l'amore si paga con l'amore.
Sai di avere sacchi pieni di lacrime e stavolta vuoi riscattare ciò che è tuo.
Ti addormenti sulla spiaggia,stanotte la volta del cielo sarà la tua coperta.
Sulla schiena una promessa di ali,potrai volare ogni volta che lo vorrai.
Stai rinascendo sulla faccia bianca della tua luna.
Una lacrima pagherà il caronte che ti scorterà sulla riva opposta.
La luce squarta le tenebre,il sangue scorre fluido nelle vene.
Un sorriso scalda la pelle.
E il tuo cammino riparte…avvolta come sei in queste notti dell'anima.
Moon

LA MIA NOTTEultima modifica: 2005-08-18T20:46:13+02:00da moonfairy@v
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “LA MIA NOTTE

Lascia un commento