LA BAMBOLA ROTTA ovvero storie di bambini e lupi cattivi

“Ho visto una bambola rotta”
Già,ciò che rimane sul lettino dell’obitorio non può essere quello che resta di una vita.Spezzata.
Un lenzuolo copre il corpicino nudo mentre una madre singhiozza sommessamente,non ha più lacrime.Giocattoli e dozzine di fiori per ricordare un angelo che non c’è più.
Erode ride alle nostre spalle e quando il riflettore si spegnerà torneremo a lavarci le nostre mani con Pilato accanto.In questa strage degli innocenti le vite sono numeri.Il corpo straziato è coperto di lividi,ematomi e sangue.Il retto e l’apparato genitale sarebbero da ricostruire.La bocca spalancata in un grido che ancora posso udire.Questa storia non ha nomi perchè sono molti i bambini uccisi,stuprati,ingannati,picc hiati.E sono molti i bambini che per il mondo non esistono e che muoiono di fame o tra gli stenti di una vita di strada.Abbandonati in stazione non appena sanno camminare si rifugeranno nelle fogne sniffando colla e circondati da branchi di cani là dove il lupo non può arrivare.Perchè il lupo è fuori.Le grida si innalzano al cielo e questo muro di omertà e silenzio deve deve deve crollare.Ci sono bambini per cui nessuno piangerà,che non avranno neppure una degna sepoltura dopo aver passato le pene dell’inferno in terra.E non mi riferisco a posti molto lontani da quì.Capucetto rosso era stata avvertita,le favole dovrebbero essere prese un po più seriamente…perchè,come nelle favole il lupo non si fa mai vedere per quello che è.Il lupo si traveste,intrattiente,fa complimenti.Il lupo è insospettabile,il lupo è taaaanto buono-caro-dolce.E la strega dei due fratellini vive in una casa di marzapane,niente di più desiderabile per un bambino.Come l’offerta di amore e di attenzione.Già.Finchè la maschera cade.E Dio si volta dall’altra parte.Finito lo scempio qualcuno provvederà ad occultare la maschera,qualcun’altro gli strumenti di tortura.E mentre i riflettori si accenderanno su di una storia della vita stroncata non si parlerà.si parlerà del mostro quasi come se fosse un caso isolato…nessuno nomina la parola chiave,la parola che ci mette troppo in crisi e per questo ignoriamo…PEDOFILIA.Dei bambini avvolti in un sacchetto dell’immondizia,giocattoli e bambole rotti che non ormai non fanno divertire più nessuno poserà lo sguardo.E intorno alla televisione ci chiederemo come,come è possibile che la società stia marcendo sotto i nostri occhi.Suoneranno alla porta DLIN-DLON.”certo,prendila in braccio”si dirà allo zio,mentre Maria grida dove nessuno la puo più sentire,neppure a volerlo.Il male ci sembra sempre tanto lontano dai nostri figli.MA NON E’ COSI’.Nessuno vuole aizzare una caccia alle streghe e agli orchi o creare il panico.Ho prognosticato che tra poco i giornali avranno due pagine al giorno dedicate a queste storie di quotidiana violenza sui bambini.Anche i telegiornali si adegueranno e noi saremo ancora quì a dire “ma è sempre stato così…che ci possiamo fare?”cambiando canale e zittendo il nostro figlio più piccolo che ci distrae dal nostro programma idiota richiedendoci un pò di attenzione.
VI PREGO FACCIMO QUALCOSA:se qualcuno sospetta che un bambino stia subendo degli abusi non si volti dall’altra parte…esistono delle associazioni come prometeo(link quì a destra)che da anni si occupano di questi casi.Informatevi,non lasciate che i riflettori si spengano.Perchè Maria non è certo la prima e,purtroppo non sarà neppure l’ultima.Esiste inoltre un sito dove sto raccogliendo post contro la pedofilia da ottobre: INFANZIA VIOLATA(link quì a destra)grazie.Moon

LA BAMBOLA ROTTA ovvero storie di bambini e lupi cattiviultima modifica: 2004-04-15T11:38:51+02:00da moonfairy@v
Reposta per primo quest’articolo

23 pensieri su “LA BAMBOLA ROTTA ovvero storie di bambini e lupi cattivi

  1. E dio si volterà dall’altra parte, come gli uomini, come le donne che passano indifferenti fra le lacrime di un attimo, preoccupati che i “loro”bambini stiano lontano dal lupo cattivo. Fino alla prossima volta, fino al prossimo bambino, fino a quando??

  2. Fatto dolce fatina al cioccolato…ho visto che ti diletti a postare e a combattere con forza l’ onda oscura che senza scopo dilaga, devo solo fare un inchino e massaggiare i tuoi piedi, stanno correndo e sorreggendo un’ anima di fuoco ardente…canta di poesia la signorina dalle ali di cristallo d’ acqua, danza incontrollabile di genziane e marionette a cui cerchera’ di dare anima…sento il fendere della tua rabbia , sento il vibrare del polmone che urla , mia dolce fatina…stavol ta meriti che passi la mia mano tra i capelli a disciogliere i nodi che ancora si attorcigliano intorno ai pensieri, passi sul tuo viso le dita e ti baci. Sulla fronte caòiere sulla fronte, metti via la spada….

  3. preparerò un post moon, dammi un pò di tempo e entro stsera al massimo domani preparerò un post e cercherò di coinvolgere altri blogger. So bene come sia atroce il senso di impotenza che ti coglie davanti a quegli occhi ormai senza vita. Quando si viola un bambino si viola la vita stessa. Noi possiamo solo riparare e pregare che non accada e cercare di non essere del tutto indifferenti ai piccoli segnali che ogni bimbo a modo suo lancia. Avremmo bisogno noi adulti di una buona educazione in materia di prevenzione.. ma al solito preferisamo passare oltre. Lo farò Moon, si almeno in questo il blog può essere una cosa buona.

  4. ho passato la notizia sul blog, ad altri ho mandato una e.mail, cerchiamo di postare tutti sullo stesso argomento linkando i siti d’interesse. Aspetto tue notizie, non puoi permetterti la stanchezza non adesso. dai vedrai che riusciremo ad attirare un pò di attenzione, uniti si è più forti e meno stanchi. Sai dove trovarmi.

  5. cara amica, halya mi ha avvertito di questa tua proposta davvero importante. Non so ancora cosa scrivere sull’infanzia violata, ma per ora vorrei comunque fare qualcosa…ho pensato di riportare il tuo appello sul mio blog, inserendo i relativi link…che dici, per te è una buona idea? Un abbraccio, Sabrina

  6. Ciao Moon,sono uno studente di medicina ho letto quanto segue e sfondi una porta aperta da tanto tempo in me…vorrei postare qualcosa se me lo permetti,fammi sapere,appena torno stasera se me ne darai la possibilità scriverò qualcosa…un saluto,Antonio

  7. il guerriero aderisce alla campagna… da tempo sul mio blog cerco di predisporre una legge da sottoporre a tutti i partiti sperando che qualcuno la faccia propria. ti invito a venirmi a trovare, a giorni vorrei sottoporre la prima bozza. nel frattempo riproporrò il tuo post per dargli maggiore visibilità. ciao e a presto…
    un’ultima raccomandazione , il mio blog “vero” è su tiscali, lì troverai tutte le discussioni in merito. ciao
    http://black1wa rrior.blog.tisca li.it

  8. ESPERIENZA PERSONALE
    Nel 1997 a Volona in Albania , sotto gli occhi del contingente greco e italiano , dal porto ogni due settimane partiva un carico di ragazini e ragazzine per l’italia.Le regolamentazion i della missione e le limitazioni di ingaggio ci impedivano di intervenire , lasciandoci sgomenti ed impotenti , ma soprattutto colpevoli…Era no ragazzi e ragazze rapiti per strada con la forza delle armi e trattati come animali , i carichi variavano dai 5 ai 12 giovani con età tra i 12 e 25 anni circa credo.Il costo che avrebbero avuto sul mercato? 700 milalire,questo il prezzo delle loro vite ai papponi italiani e non…

  9. Visto fatina di cioccolata tante anime hanno risposto al tuo appello e bastato bussare e cantare quell’ adagio , che aime’, fu di jonny Dorelli in aggiungi un posto a tavola, se una formica e’ solo una formica….feli ce di vederti nella lotta con anima salda e forte di spada, ti sta bene l’ armatura di cristallo , ma credimi sarebbero bastati gli occhi per incendiare il cielo…ti stringo forte in un abbraccio deciso so’ che potrai illuminare il campo di battaglia, e forse e’ gia illuminato.

  10. hai toccato un tasto molto molto dolente per la nostra società,che poi siamo noi stessi, e ci sarebbe da approfondire,in primo luogo i motivi per cui il numero dei pedofili è in continuo,costan te aumento.Io stessa so di gente della mia età(26 anni)che ha un debole per quelle/i molto più piccole/i e mi domando che razza di genitori o zii o amici di famiglia saranno un giorno.Credo che bisogna smetterla di sbattere in faccia la sessualità dei ragazzini e noi adulti diventare davvero tali,smetterla con la vigliaccheria,i n quanto uno di 14 anni fisicamente sarà maturo ma a livello di testa pùò farsi fregare da chiunque.La pedofilia è un cancro che non deve espandersi e quelli che ce l’hanno vanno anzitutto curati.Anche se credo che poi uno nella vita abbia sempre la posibilità di fare una scelta:tu puoi scegliere se diventare o no un mostro,non ci sono scusanti.Che,tu tte le ragazzine dovrebbero andare in giro vestite con il burka?!Altro tema è quello della violenza non tanto sessuale quanto fisica: i più piccoli sono anche i più deboli e come tali ci rimettono sempre.Hai ragione,dobbiam o prima di tutto guardarci attorno ed impedire un’altra “Maria”.Perch è è l’indifferenza che uccide.Non basta lamentarsi e poi lasciare che sia,specie in una società fortemente egoistica come la nostra.

Lascia un commento