UN’ ALTRA NOTTE INSONNE,UNA DELLE TANTE

Da quado mi occupo di certe cose faccio molta fatica ad addormentarmi la notte…questo perchè non riesco mai a smettere di pensare che qualcuno,in quel preciso momento stà torturando un bambino…e che io(adesso più che quando lavorerò per questo…ma anche allora sarà solo una goccia nel mare)non ci posso fare proprio niente.Mi accollo gli incubi e lo strazio di quei bambini sapendo solo qualcosa quà e là raccolto dagli operatori dell’associazione che quei bambini li guardano in faccia…io no,non voglio mai neppure approfondire certe storie…mi fà troppo male,me ne farà sempre.Questo è un giorno di lutto.Le cronache di oggi lo ripetono da questa mattina…”è finita la vita terrena del prete cattolico xx(il nome non lo voglio neppure ricordare)primo prete che nel 2002 fu condannato a 9 anni(e non pensate che in italia la pena sia maggiore per questi….)e fece saltare il putiferio in America sullo scandalo dei preti pedofili…”è un giorno di lutto.La mia prima reazione è stata l’essere sollevata(non uscirai più di lì per rifare ciò che hai fatto!)ma poi la mia rabbia è esplosa e ho provato esattamente quello che provava il bambino di 10 anni abusato che diceva “non doveva essere ucciso.non lo meritava,adesso la sua punizione è finita per sempre”ditemi voi se posso non piangere sentendo queste parole.Già,giorno di lutto.Lutto non per quel…… ma per quel bambino,per tutti i bambini.Lutto per i sentimenti perchè non concedere neppure la morte a questi…..vuol dire tutto.Giorno di lutto per il mondo perchè la pedofilia stà facendo morti e mutilati sia tra le vittime che tra i carnefici.A chi fa finta di non vedere, a chi dice “non esiste”.A quello che so.Già,perchè questa storia mi richiama un prete delle mie parti,in carcere con l’accusa di pedofilia(ovviamente scoperto dall’associazione in flagrante)che si è ucciso in carcere…e il suo funerale a cui qualcuno l’ha applaudito.APPLAUDITO.bel mondo questo che applaude i mostri e non sa neppure asciugare(se non far scendere)le lacrime delle vittime.Alle due suore ultrasettantenni che insegnavano e abusavano di bambini in un’asilo…(3-4anni di età)al maestro del coro di voci bianche…QUESTA NON E’ UNA CACCIA ALLE STREGHE,Nè AL PEDOFILO.La maggioranza degli adulti non penserebbe mai di fare certe cose e non bisogna far crescere i bambini con il terrore dell’altro.Ma queste storie sono vere…già è UN GIORNO DI LUTTO.Anche per chi piangerà quel lupo travestito da pastore di anime…ma io sono dall’altra parte,in un giorno di lutto che piange solo per l’innocenza rubata.
ora vi saluto,non trattengo più il dolore che accumulo.Moonfairy

UN’ ALTRA NOTTE INSONNE,UNA DELLE TANTEultima modifica: 2003-08-24T18:53:41+02:00da moonfairy@v
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “UN’ ALTRA NOTTE INSONNE,UNA DELLE TANTE

  1. Mi dispiace che la cosa ti faccia stare così male…dl resto come potrebbe non farlo? In effetti mi chiedo spesso quanta forza ci voglia per riuscire ad essere a contatto con certe situazioni, e se sia possibile arrivati a casa la sera ritornare in quella specie di ignoranza confortevole e voluta in cui vive la maggioranza della gente.

  2. Ciao Moon. Ho ricevuto il tuo messaggio e sono venuto subito a leggere il tuo post. Condivido quello che dici, ma ora sono ancora turbato perchè swamy_83 ha ricevuto un messaggio anonimo che dice che valentina è in ospedale per un incidente… Questo è proprio il caso in cui sperare che si tratti del solito anonimo bastardo, ma anche così sarei dispiaciuto per il dolore e l’apprensione che causa negli amici di valentina. Speriamo che sia così, ciao

  3. Ciao Moon! Be’, a dir la verità mi sono allarmato per vale solo appena letto il post relativo, poi ho subito ragionato che chi aveva dato una tale notizia non avrebbe avuto motivo di restare anonimo, quindi… Tornando al tuo post: l’innocenza rubata non si recupera. Emotivamente, saremmo tutti portati a provocare la massima sofferenza possibile ai criminali che commettono simili efferatezze. Razionalmente, la sola cosa che possiamo fare è impedire che ne commettano altre. E purtroppo, l’ideale della pena carceraria come “riabilitazion e alla società” è spesso fallimentare, specialmente per questo tipo di reati. Se i pedofili sono malati, bisognerebbe intervenire per curarli PRIMA che giungano a delinquere. Il guaio è che spesso si celano dietro le maschere rispettabili di preti, medici, educatori, insegnanti… L’animo umano è torbido, cara fatina, e magari ci fosse la bacchetta magica per renderlo limpido! Come ti scrissi nel mio primo messaggio, ci vorrebbe più gente come te (e nel mio piccolo, come me), per vedere diminuita la violenza nel mondo. Alla prossima

Lascia un commento